Porcupine Lake

Porcupine Lake è la storia di due ragazze, due caratteri con storie e situazioni familiari molto differenti, che però trovano un punto di incontro instaurando un rapporto di profonda amicizia e fedeltà.

Beatrice e la madre  si trasferiscono da Toronto in periferia presso il lago Porcupine per trascorrere l’estate: questa sarà un occasione di riunificazione per la famiglia, divisasi dopo la separazione dei genitori. Lo scenario familiare è caratterizzato da una situazione di instabilità a causa dei continui litigi e dell’insoddisfazione e sfrustrazione della madre, la quale, spesso in disaccordo con il padre riguardo l’educazione della bambina, assume un atteggiamento contraddittorio, prima spingendo la figlia a farsi nuove amicizie e poi cercando di privarla del rapporto con la sua nuova amica Kate.
Kate invece proviene da una famiglia particolare in cui spicca l’assenza di una madre e un fratello violento che la spingono ad allontanarsi e a crescere autonomamente.

L’amicizia tra le due vede Kate come una sorta di tutor o insegnante per Bea, ancora ingenua e inconsapevole di molte delle cose che l’amica le mostrerà.
Le loro “avventure” si sviluppano sulla curiosità e la voglia di sperimentare che le vedrà complici, a dispetto delle famiglie contrarie a questo rapporto.

Una storia articolata che altro non è che uno sguardo rivolto a delle realtà molto diverse tra loro e a come le si può evadere.

Lolablu Reggio (5C)